Nuovi mercati per il Made in Italy: il Brasile

//Nuovi mercati per il Made in Italy: il Brasile

Nuovi mercati per il Made in Italy: il Brasile

2019-03-07T11:19:10+00:00

Il Brasile, dopo essere uscito dalla recessione, ha rafforzato molto la sua dinamica di crescita e questo ha avuto una ripercussione molto positiva, negli ultimi due anni, sulle relazioni economiche con il nostro paese.

Secondo SACE: “Il calo dell’inflazione e dei tassi di interesse stanno sostenendo i consumi delle famiglie e si vedono i primi segnali positivi anche sul fronte degli investimenti. Questo quadro avrà effetti positivi sulle nostre vendite nel Paese, che sono previste in aumento del 7,3% nel 2018 e del 5,7%, in media annua, nel triennio 2019-2021; in particolare, l’export di beni intermedi crescerà nel triennio di previsione del 6,3% (sostenuto dalla ripresa di alcuni progetti infrastrutturali che attiveranno la domanda per prodotti in metallo, gomma e plastica) mentre, tra i beni d’investimento, la meccanica strumentale e i mezzi di trasporto aumenteranno del 5,6%” (SACE, Rapporto Export 2018).

Il Brasile rappresenta il 29° mercato di destinazione per l’export italiano ed il 2° mercato di destinazione dell’export Italiano in America centro-meridionale.

L’andamento dell’export del Made in Italy in Brasile, nel 2017, è stato molto positivo: la crescita – rispetto al 2016 – è stata del +18,9% per un totale di circa 3,8 mld di euro di beni esportati. I dati previsionali 2018, invece, certificano un +7,3% rispetto al 2017 per un totale di circa 4,1 mld di euro di esportazioni (SACE).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andamento dell’export italiano in Brasile. Fonte: SACE

Vediamo, ora, maggiormente nel dettaglio le:

5 ragioni per investire in Brasile

  1. Dimensione continentale del mercato. Con i suoi oltre 200 milioni di abitanti il Brasile ha di fatto le dimensioni di un sub-continente. La metà della popolazione brasiliana si colloca nella cosiddetta classe media ed ha accesso a buoni livelli di benessere e consumo, nonostante la crisi. Inoltre, l’esistenza di una considerevole domanda interna favorisce la realizzazione di investimenti produttivi.
  2. Complementarità. Il Brasile presenta un notevole fabbisogno tecnologico, che le aziende italiane possono efficacemente soddisfare mediante trasferimento di tecnologie, know how specializzato, formazione di capitale umano e assistenza tecnica in settori nei quali l’Italia possiede expertise di eccellenza.
  3. Posizione geografica. Il Brasile un “hub” per l´ingresso in tutta l’America Latina ed é un polo di riferimento per il livello di sviluppo della sua economia e le ulteriori potenzialità di crescita.
  4. Risorse naturali, commodities e materie prime. Il Brasile possiede il 12% delle risorse mondiali di acqua fresca e si colloca nella classifica mondiale come: (i) primo produttore mondiale di caffé e di cellulosa; (ii) secondo per etanolo, ferro e bauxite; (iii) terzo per la frutta; (iv) quinto per i cereali; (v) sesto per i veicoli, (vi) settimo per la chimica e (vii) ottavo per acciaio e produzione di petrolio (quarto per la produzione giornaliera di barili); (ix) primo esportatore mondiale di carne bovina e pollame, zucchero e succo d’arancia; (x) secondo per la soia e derivati; (xi) quarto per la carne suina; (xii) primo paese destinatario degli IDE in America Latina.
  5. Crescita economica. L’aumento del prezzo delle materie prime ha concorso a migliorare le ragioni di scambio del Brasile, rafforzando le prospettive di crescita. C’è, inoltre, grande richiesta di forza lavoro specializzata (tecnici, ingegneri, professori, informatici etc.).

I prodotti principali su cui puntare, lato export, invece, sono:

  • Prodotti alimentari;
  • Prodotti delle altre industrie manufatturiere (mobili/arredamento – lusso);
  • Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari);
  • Macchinari e apparecchiature.

Avv. Stefano Rossi

Iscriviti alla newsletter!
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere news su export, internazionalizzazione e finanza agevolata per l'export.
We hate spam. Your email address will not be sold or shared with anyone else.