Molise: Contributo a fondo perduto per la promozione dell'export

//Molise: Contributo a fondo perduto per la promozione dell’export

Molise: Contributo a fondo perduto per la promozione dell’export

2018-04-19T09:20:53+00:00

POR FESR 2014/2020. Misura 3.3.1. Contributo a fondo perduto fino al 50% per progetti di promozione dell’export.

  • Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 20/06/2018
  • Beneficiari: Associazioni/Onlus/Consorzi, PMI, Micro Impresa
  • Settore: Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit
  • Spese finanziate: Promozione/Export, Consulenze/Servizi
  • Agevolazione: Contributo a fondo perduto
  • Dotazione Finanziaria: € 1.200.000

Descrizione completa del bando

L’Avviso è volto a sostenere progetti finalizzati allo sviluppo delle capacità d’internazionalizzazione delle PMI riconducibili a specifiche esigenze di settori, reti d’imprese, filiere produttive e distretti. L’attuazione di questa azione contribuisce all’implementazione:

  • della Smart Specialisation Strategy;
  • alla strategia per le Reti di imprese e di imprese con altri soggetti, anche mediante la sperimentazione di nuovi modelli di governance partenariale; 
  • alla strategia per le aree di crisi. 

Soggetti beneficiari

Sono ammessi al sostegno i raggruppamenti di PMI aventi sede o unità operativa in regione Molise.

In particolare sono considerati soggetti ammissibili alla presentazione di proposte progettuali:

  • Reti di imprese con caratteristiche di micro piccola e media dimensione
  • Consorzi e Società consortili costituiti, anche in forma cooperativa
  • Altre forme di raggrupamento giuridicamente riconosciuto.

Tipologia di spesa ammissibile

Per la realizzazione dei progetti finanziati con il presente avviso sono ammissibili le seguenti spese:

  • consulenze esterne specialistiche di internazionalizzazione; sono compresi
  1. gli studi di fattibilità,
  2. i costi di check up aziendale volti alla valutazione dello sviluppo delle imprese/prodotto/marchio su mercati esteri obiettivo,
  3. i costi per la redazione di piani export, per la ricerca di partner commerciali o industriali,
  4. i servizi di consulenza straordinaria per contrattualistica, legali e fiscali (quali contrattualistica internazionale, consulenza in materia doganale),
  5. le consulenze volte all’acquisizione di certificazioni estere di prodotto e volte all’utilizzo e alla tutela dei marchi nei mercati esteri obiettivo,
  6. gli studi o i servizi di consulenza necessari per il lancio di nuovi prodotti o di prodotti già esistenti su un nuovo mercato, 
  7. le consulenze relative alla pianificazione di iniziative incoming o volte al rafforzamento dell’ecommerce.
  • consulenze esterne specialistiche di business per l’impiego di una figura manageriale specialistica, esterna al personale delle imprese e a carattere temporaneo (Temporary Export Manager) dedicato alla conduzione, coordinamento e gestione del progetto in relazione alle attività da svolgere nei mercati dei paesi obiettivo,all’analisi per la commercializzazione o lo sviluppo di iniziative commerciali da condurre all’estero, alla definizione di modelli di business per l’internazionalizzazione e di piani export. In particolare:
  1. analisi e ricerche di mercato: attività di analisi e valutazione delle potenzialità commerciali dell’impresa cliente, da effettuarsi con specifico riferimento ad una o più linee di prodotto/servizio e volta ad accertare la fattibilità tecnico-economica del posizionamento commerciale su uno o più mercati esteri espressamente identificati;
  2. affiancamento consulenziale nell’individuazione di potenziali partner industriali e/o commerciali e nella identificazione/acquisizione di nuovi clienti: attività finalizzata all’individuazione/acquisizione di nuovi clienti/target di mercato all’estero e/o di potenziali partner stranieri, industriali e commerciali, nonché alla definizione/sottoscrizione di accordi di collaborazione e/o di costituzione di joint venture in grado di facilitare l’ingresso/il consolidamento commerciale sui mercati esteri ovvero l’internazionalizzazione della rete di fornitori/partner produttivi dell’impresa cliente;
  3. spese relative ad attività di affiancamento del personale dipendente dell’impresa cliente, finalizzata al trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa.
  • Sono ammissibili alle agevolazioni le spese relative ai servizi di affiancamento all’internazionalizzazione erogati anche da una società di TEM iscritte all’elenco pubblicato dal MiSE.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria del presente avviso è pari a € 1.200.000,00.

Per tutti i soggetti beneficiari l’intensità d’aiuto è pari al 50% della spesa complessiva ammissibile,

  • per raggruppamenti di/fino a 3 imprese l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 15.000,00 euro fino all’importo massimo di 45.000,00 euro;
  • per raggruppamenti fra 4 e 7 imprese l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 35.000,00 euro fino all’importo massimo di 135.000,00 euro;
  • per raggruppamenti di/superiori a 8 imprese l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 50.000,00 euro fino all’importo massimo di 150.000,00 euro.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate a partire dal 20 aprile 2018 fino al 20 giugno 2018.

Per informazioni e consulenza per accedere al contributo: info@rbmlex.it / 0697274621.

Iscriviti alla newsletter!
I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere news su export, internazionalizzazione e finanza agevolata per l'export.
We hate spam. Your email address will not be sold or shared with anyone else.