Export 4.0 – Commercio digitale e fiere: nuovi mercati per le imprese lombarde

//Export 4.0 – Commercio digitale e fiere: nuovi mercati per le imprese lombarde

Introduzione

Per le imprese che non hanno avuto modo di accedere tra fine aprile e metà maggio all’iniziativa promossa dalla Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia per lo sviluppo e il consolidamento della presenza delle aziende della regione sui mercati esteri, sarà sicuramente interessante sapere che a novembre 2018 si aprirà la seconda finestra per poter accedere a questi contributi.

In cosa consiste il bando “Export 4.0”?

L’iniziativa verte sulla promozione dell’internazionalizzazione delle imprese lombarde, con un focus mirato sull’export digitale. Il bando, denominato “Export 4.0 – Commercio digitale e fiere: nuovi mercati per le imprese lombarde”, intende accrescere la presenza online su sistemi di eCommerce, sia B2B che B2C, e migliorare la presenza sui mercati esteri, anche attraverso la partecipazione ad eventi internazionali.

Il bando finanzia due tipologie di misure:

  • Misura A: contributi per progetti di sviluppo dell’internazionalizzazione delle imprese tramite canali di commercio digitali, come e-commerce e piattaforme simili;
  • Misura B: contributi per la partecipazione ad eventi fieristici internazionali per la promozione delle imprese lombarde all’estero.

ecommerce

 

Più nello specifico, la misura A del piano vede l’erogazione di contributi per progetti di inserimento in sistemi di export digitale delle imprese lombarde. La misura finanzierà, in parte, i progetti rientranti in graduatoria per spese che potranno andare dallo studio di fattibilità del piano sino alle spese di adeguamento tra le funzionalità del portale prescelto con i propri sistemi CRM ed eventuali tariffe di registrazione sul dato portale.

La misura B invece, mira al sostegno della partecipazione delle aziende a eventi fieristici internazionali, con contributi che riguardano l’intera organizzazione di una partecipazione a una fiera: dall’affitto dello spazio espositivo, all’allestimento dello stand, fino al trasporto del materiale a destinazione.

Le imprese che possono fare richiesta di adesione al bando devono essere Micro-PMI e devono necessariamente appartenere a uno dei seguenti settori: manifatturiero, costruzioni o servizi.

Le risorse messe a disposizione dalla regione per questa seconda finestra di adesione ammontano a un totale di 3.000.000 di euro. Le agevolazioni che saranno concesse andranno a contribuire per il 50% delle spese ammissibili e non potranno superare l’importo massimo di 6.000 euro per la misura A e i 2.000 euro per la misura B.

Cosa possiamo fare per la tua azienda

Il nostro Studio lavora in qualità di advisor per l’internazionalizzazione delle imprese, fornendo alle stesse la consulenza necessaria per la presentazione della domanda di partecipazione al bando e, inoltre, offrendo consulenza mirata alla realizzazione di strumenti di commercio digitali, come eCommerce e piattaforme simili nonchè per la scelta degli eventi fieristici a cui partecipare.

Avv. Stefano Rossi

Iscriviti alla nostra newsletter!

News su diritto e commercio internazionale e finanza agevolata per l'export

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )

Studio RBM will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

2018-08-04T17:45:02+00:00